Passa ai contenuti principali

ASPETTANDO UN DOMANI

ASPETTANDO UN DOMANI 



In un giorno di mezza estate Aspettando il domani, ci 
godiamo la giornata appena iniziata cosa ci porterà 
e cosa ci sia dovuto non si sa l'unica cosa certa è viverla serenamente.
Ci ritroviamo incapaci di credere che sta accadendo 
veramente il Mondo è in procinto di sprofondare in un buco nero, creato a regola d'arte da noi altri quelli del tutto è permesso che sanno tutto e che arrivano quando i giochi sono fatti, e giustificandosi trovano subito le risposte .
Quelli che pensavano che il mondo che si è costruito 
fosse indistruttibile, un mondo dove la crescita e il benessere siano in continua evoluzione a discapito di tutto e tutti.
Ora ci stiamo risvegliando da questo bel sogno e torpore ci rendiamo conto di essere dentro a un' incubo fatto di battaglie quotidiane da vincere per sopravvivere, e il domani è diventato più incerto e un' altro giorno per cui combattere e non lasciarsi andare stà già nascendo.

Oggi le guerre di povertà e sofferenza sono anche qui da noi dove non si pensava che potessero arrivare nessuna sofferenza stiamo sperimentando cosa voglia dire essere diversi e soli .

Il nostro vivere quotidiano è quasi divenuto una battaglia non dichiarata ma ugualmente vissuta , dove ognuno di noi è costretto a farci i conti.

Anzi sono proprio quelli più deboli i primi esposti che vengono per prima eliminati e messi in condizioni tali, di vivere una vita in prima linea fatta di disuguaglianze ingiustizie e dolore , come se fossero già stati condannati a morte e marchiati, vengono scartati e lasciati nel loro disagio e cosi in fretta se ne vanno senza fare gran rumore, proprio per non dare disturbo a quelli che ancora credono nella società del benessere e che l'anno costruita senza tener conto degli ultimi dove non si vuole vedere la reale realtà che ci circonda .

Oggi l'inaudito è divenuto quotidiano , l'abuso giornaliero , e l'indifferenza Abitudine.

Sono proprio le persone più agiate che dovrebbero essere in prima linea nella battaglia al cambiamento ed essere di esempio per gli altri. 

Senza pudore la classe Dirigente o con ruoli istituzionali e di governo di questo paese ma non solo se ne stà ferma immobile denunciando il mal funzionamento della medesima struttura che loro stessi ne fanno parte, invece di portare fatti e legiferare per il popolo fanno capolino nel nascondersi in finzioni di credibilità senza sapere come o cosa fare , per aiutare il bel paese, trovano però il tempo per portare avanti e a termine i propri interessi personali nascondendo le loro incapacità dietro un muro di giustificazioni e orrendi ragionamenti tecnici che nulla centrano con il processo di rinnovamento socio culturale della nostra società .

Quanto sia persa la rivolta del popolo è visibile a tutti ma le responsabilità non possono e non devono essere tralasciate e nemmeno ricadere come al solito su capri espiatori come le persone più disagiate e deboli ed è per questo che devono essere   ricostruite dal momento che le maggiori sono proprio della classe Dirigenziale di questo nostro bel paese Italia .

La battaglia della trasformazione del  pensiero culturale di un paese passa per forza nei punti chiave delle classi sociali del medesimo . 
Se per caso non ti rivedi in questo mio pensiero mi dispiace posso solo dirti questo ma continuiamo ..
Vengono cosi estirpate usi costumi e valori proprio per indebolire e distorcere la reale vita sociale che stiamo vivendo . 
Aiutati da una forte comunicazione e informazione che ne stabilisce i tratti e confini purtroppo ci ritroviamo dentro a una matrix dove tutto ci è stato fatto passare come bello, possibile e piacevole, ma non è cosi assolutamente, infatti oggi ne vediamo e ne paghiamo le conseguenze. 
Le persone che si sono auto proclamate salvatori della patria tramite il sapere come fare per cambiare rotta e superare questa crisi socio economica e aggiungo io di identità anno fallito miseramente fino a oggi mandando allo scoperto e avanti i più deboli e fragili del popolo italiano come gli anziani i disabili ecc ecc , tutto questo con l'unico scopo di arricchire i propri portafogli e indebolire e svendere il nostro sistema strutturale economico fatto di industria artigianato turismo tecnologia ricerca ecc ecc ecc ..
Oggi ci ritroviamo in mano a poteri forti con scopi di dominio in assoluto, che utilizzano il sistema a loro piacimento senza scrupoli, e senza porsi domande su chi e quante persone sono nello stato di povertà e non anno mezzi per vivere .

Proprio cosi non ci si credeva di arrivare ad oggi in questo caos ma ci siamo dentro e in qualche modo dobbiamo uscirne .

Art G.P. by Rossofunny 

Post popolari in questo blog

L'INDIFFERENZA è CONTAGIOSA

LE PERSONE CHE CI GOVERNANO SI SONO FATTI I FATTI PROPRI.
Diffida dell'uomo a cui piace tutto,di quello che odia tutto, e ancor di più, di colui che è indifferente a tutto.

Johann Kaspar Lavater 

SIAMO NELL'ERA DELL'INDIFFERENZA SOCIALE DOVE NON CI SI CONOSCE, E DOVE OGNUNO PENSA AI FATTI PROPRI, IL NON ESPORSI E INTERESSARSI DELL'ALTRO è DIVENTATO UN MODO DI ESSERE E COMPORTARSI , NON CI INTERESSIAMO DEL PROSSIMO PER LE PAURE CHE QUESTO MODELLO DI SOCIETÀ E INFORMAZIONE CI PONE DAVANTI OGNI GIORNO MOSTRANDO IL LATO MAGGIORMENTE NEGATIVO DI QUELLO CHE ACCADE NEL MONDO .  UN MOTIVO VALIDO è TENER SOTTO CONTROLLO LE MASSE E I POPOLI, LE PAURE DI OGNI ESSERE UMANO SONO DETERMINANTI PER IL SUO CONTROLLO E DIVENTANO ESTREMAMENTE IMPORTANTI PER QUANTO RIGUARDA IL CONSENSO DI CHI CI INDICA LA STRADA DA DOVER SEGUIRE . IN QUESTO TIPO DI COMPORTAMENTO è RACCHIUSO TUTTO L'EGOISMO DELL'ESSERE UMANO.
IL POTERE DI DECIDERE PER LA VITA ALTRUI è UN IMMENSO POTERE, E OGGI POSSIAMO …

RIBELLI NELL'ANIMA

La ribellione e le sue fasi è certamente da tenere inconsiderazione oggi .






Ribelli si nasce ribelli si muore


Essere vivi e sentirsi ribelli nell'anima riscontri della gioventù che tutti abbiamo avuto chi di più, e chi contare chi lo è ancora. Ribelli si nasce ribelli si muore.

La ribellione ti nasce da dentro è uno stato d'animo che trova forza e si alimenta da come ognuno percepisce e vive la propria vita solitamente dal non essere daccordo o  dal non trovarti a tuo agio in vari tipi di situazioni, o in sintonia con modelli di vita e opinioni che non ti appartengono e non si adattano al tuo stile e  modo di pensare. 
Esperienze di vita si accumulano  dentro di noi con esse prendono forma il proprio carattere e la persona che in determinate situazioni  fanno uscire la forma di ribellione che c'è in noi. 
Dire adesso basta questa è una vera ingiustizia più delle volte non basta.  
Periodi  dove vedi tutto in maniera diversa, dove non ti fai tanti problemi e snobbi o giudichi chi …

LE NUOVE REGOLE DELLA DISUMANIZZAZIONE

Le Nuove Regole della Disumanizzazione 



DISUMANIZZAZIONE DISUMANIZZARE DISUMANO .L'umanità perduta. Saggio sul XX secolo Una Civiltà che è finita e vuole rinascere a tutti i costi deve per forza fare i conti con dei cambiamenti più o meno faticosi e mirati . Il Cambiamento dal basso è il modo per ricominciare a respirare aria pulita e vivere una vita nuova fatta di valori e vita comunitaria impostato sul qui ed ora .

Come ci vogliamo comportare difronte al disastro perpetrato dalle società capitalistiche e del benessere sociale, che tramite questo democratico processo a per anni e anni creato in tutto il Mondo delle differenze e diversità con ben due modelli sociali di vita derubando disinformando e ghettizzando i popoli che non erano ammessi allo sviluppo economico e che non potevano difendere il loro territorio dagli abusi e soprusi delle colonizzazioni di quelle nazioni che ancora oggi la fanno da padrone obbligando le nazioni più deboli e svantaggiate ad entrare nel giro magico d…