Passa ai contenuti principali

RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA " scegliere di vivere "

                       


































    VIVERE NELLA SOCIETA D' OGGI

Non abbiamo voglia di ascoltare ciò che ci sta accadendo, siamo in balia degli eventi giorno dopo giorno. Aspettiamo che altri risolvano i problemi che ci affliggono quotidianamente, senza pensare di fare nulla che ci costi fatica e soprattutto non siamo disposti a sacrificare più nulla di nostro .
Pensiamo che tutto o quasi, ci sia dovuto con poco sacrificio o tramite la strada più semplice e rapida possibile per raggiungere il nostro obbiettivo .
I valori fondamentali della convivenza e crescita del genere umano gli abbiamo dimenticati, barattandoli con enorme facilità con l'avere che racchiude in sé il Dio denaro strumento per sentirsi oggi appagati e persona di potere per il suo raggiungimento siamo disposti a venderci l'anima e attuare comportamenti sbagliati e auto distruttivi.
Il Dio denaro ha preso il sopravvento comprando e compromettendo l'anima di noi stessi, nella parte più intima e fragile che ogni essere umano dovrebbe difendere e custodire 
come il gioiello più prezioso .
Purtroppo le parole e riflessioni oggi non hanno l'effetto sperato essendo le nostre coscienze come assopite, o peggio plasmate da un continuo bombardamento di stereotipi e modelli di vita che la nostra società ci impone di essere.

Il continuo esempio da seguire che ci viene trasmesso da i più alti ruoli e persone  di queste società, è quello  del successo e ricchezza ostentata di continuo come un idolo  da seguire e venerare.

 Questo modello di come vedere le cose  non spinge al cambiamento anzi induce le persone ha comportarsi ancora di più in maniera negativa, per raggiungere lo stato di benessere che la nostra società ci pone come obbiettivo ideale di arrivo e di successo.

Incoraggiando la gente ad essere produttiva e consumare in maniera spregiudicata con false promesse basate anche e non solo su  prestito o credito  con  regole e limiti imposti dalle stesse persone di potere che anno creato questo modello di società cosiddetta democratica e di benessere, crei in modo inevitabile delle differenze e disuguaglianze che nel tempo comportano caos e disordini .

Sappiamo che continuare su questa strada ci porterebbe alla distruzione, ma ugualmente continuiamo ha farci del male e l'asciamo a chi ci governa ed è al potere di scegliere cosa è giusto e come dobbiamo condurre le nostre vita.
Siamo arrivati al punto di non sentirci padroni delle nostra vita o peggio ancora, ma  con totale indifferenza ci accontentiamo di quello che abbiamo e della vita che viviamo giorno dopo giorno anche se interiormente nel profondo delle nostre coscienze ci rendiamo conto che cosi non possiamo andare avanti e soprattutto non stiamo bene e non ne siamo soddisfatti .

I mali di una società contaminata dalla indifferenza e perdita di valori è destinata a soccombere e subirne tutte le conseguenze del non reagire e scegliere di cambiare strada.

La reazione all'indifferenza, è riconquistare la fiducia in noi stessi e negli altri, dovrebbe servire  come incentivo e stimolo di necessità primaria per rinnovare e cambiare non solo noi stessi ma tutto quello che ci circonda e ci da vita .

Ci siamo fatti corrompere dal benessere materiale dedicando le nostre vite al progresso produttivo e al consumismo, perdendo cosi di vista il vero significato di vivere una vita piena  d' amore nel crescere e coltivare lo spirito e anima oltre al nostro stato fisico. 
In questo modo non ci stiamo dando nessuna possibilità di uscirne in maniera collettiva e uguale per tutti.

L'oblio che ci siamo creati è composto da  scelte pensate per arricchire i pochi e impoverirne molti, oltre a creare differenze e diversità tramite disuguaglianze tra noi esseri umani che aumentano solamente stati d'animo come la rabbia e l'oddio, mettendo in pratica atti di violenza e distruzione che continuano ad auto alimentarsi, distorcendo la realtà a piacimento sempre a beneficio delle poche persone che in tutto questo Caos e marasma ci sguazzano e ne traggono successo potere e ricchezza.

Capire il meccanismo è fonda mentale per potere scegliere consapevolmente di cambiare.

Ogni persona con le sue scelte  quotidiane può cambiare la sua vita e tutto ciò che lo circonda, potere scegliere per esempio di non utilizzare l'automobile o utilizzarla il meno possibile è un inizio che attraversa le tante scelte di fatica che l'uomo libero dai compromessi di questa società deve cambiare.

Oggi uno degli strumenti per uscire a scegliere di liberarsi da queste forme di ricatti e ingiustizie è quello di  essere informati e conoscere su come vivere una vita in maniera semplice rispettosa e consapevole, in modo collettivo senza disuguaglianze .
 Essere consapevoli dei danni che stiamo provocando all'ambiente con i nostri attuali comportamenti chi di più o chi di meno è il primo passo che dovrebbe spingere le persone a scelte di vita diversa con le sue necessità.

Ci hanno fatto credere e pensare in questi anni di potere utilizzare a nostro piacimento le risorse della Terra all'infinito,tramite modelli di società chiamata del benessere ci siamo fatti ingannare in un compromesso che attualmente si sta ritorcendo contro noi stessi, mettendo a rischio non solo l'estinzione del genere umano e il suo futuro ma ben si la scomparsa del nostro Pianeta per come lo conoscevamo con l'immensa biodiversità di vita che esiste.

Oggi quindi siamo costretti a scegliere se continuare ad essere in differenti, o rimanere ancorati ai nostri comportamenti attuali fatti di comodità ed egoismo e giustificazioni o riprenderci i nostri valori come il rispetto di se stessi e degli altri e insieme intraprendere la strada della conoscenza di noi stessi.

Cambiare è necessario come stiamo vedendo e rinunciare al benessere costruito a discapito degli altri è il passo successivo che porta al cambiamento.

Non ci può essere cambiamento senza sacrificio e rinuncia e quindi fatica, ciò non vuol dire che dobbiamo ritornare all'età della pietra, significa però che dobbiamo cambiare i nostri bisogni e priorità, osservando regole e leggi uguali per tutti.

                          Boicottaggio oggi scelta di vita perché ? 

Come tutti o quasi tutti sappiamo al giorno d'oggi viviamo nell'epoca del progresso e consumismo, dove una persona lavora producendo per guadagnare per poi spendere e consumare, il  guadagno dovrebbe essere utilizzato con criterio  e per il sostentamento della stessa persona . 
ma attualmente non funziona cosi oltre le disparità  e differenze che ci sono nel mondo rispetto ai lavori e la retribuzioni di questo vediamo che la nostra busta paga del lavoro viene solitamente spesa tutta, solamente  per mantenere lo stato di benessere che abbiamo raggiunto che inoltre non basta mai,
dal momento che  più benessere voglio  più dovrò lavorare e creare debito .

Se ci pensiamo è come un cane che si morde la coda girando a vuoto .

Questa  modello di vita e di società è fondata su tre cose il denaro  il progresso e il consumo , dobbiamo però pensare chi è che gestisce tutto questo.  
La maggior parte delle persone non detengono nessuna ricchezza ma anzi lavorano per fare aumentare le ricchezze e i conti in banche di pochissime persone in tutto il mondo.

Questo ci fa capire anche che al mondo chi detiene ruoli e posti di governo e quindi  a il potere di fare leggi, dovrebbe legiferare in maniera eguale e con criterio, portando un equilibrio sul mercato mondiale del commercio e della produzione, tutelando cosi  le fasce più debole della popolazione. 

Boicottare è lo strumento che ci viene fornito da questo modello di società per potere far sentire la nostra voce e ragione senza fare VIOLENZA O DISTRUGGERE.

Il boicottaggio di un servizio qualsiasi esso sia per funzionare deve però essere condiviso dalla collettività, cioè le persone devono essere unite nel prendere una posizione anche estrema scegliendo di non utilizzare o non comprare tale servizio o merce .

Il tempo della durata del boicottaggio è un'altro strumento importante che decide il buon fine dell'azione stessa. 
Una parte fondamentale di quello che sta accadendo in tutto il mondo è causata dall'attuale gestione dell'informazione sia mediatica che mezzo stampa.
Il principio di informazione e notizia dovrebbe servire a chi la riceve a comprendere cosa sta accadendo ed essere informato su la reale situazione  o fatto accaduto questo come fonte di vera informazione e non per  scopi manipolatori o disinformativi per nascondere cosi la reale notizia .
Il metodo utilizzato oggi serve solo per creare confusione nell'opinione pubblica.
Creare informazione tramite un dibattito e confronto documentato tramite anche interattività  con prove documentate che fanno capire anche chi mente, potrebbe essere un nuovo metodo rivolto al cambiamento, servirebbe a eludere ed evitare   le false  notizie e soprattutto a far capire al pubblico chi cerca di creare disinformazione dicendo il falso .

Questo modello di programma non è che non si può fare non lo vogliono fare cosi   le gente  non viene a conoscenza di determinate notizie e informazioni e inoltre in  questo modo è molto più semplice gestirle e indirizzare l'opinione pubblica dove fa comodo .

Boicottare in maniera unita diffondendo il messaggio al Non utilizzo dei  canali TV e servizi mediatici che disinformano il pubblico, servirebbe ha creare scompenso economico costringendo i loro padroni al cambio di rotta nella gestione di questi servizi . 
                                                     
CHI GOVERNA IL MONDO  SCEGLIE ANCHE PER NOI 



Post popolari in questo blog

L'INDIFFERENZA è CONTAGIOSA

LE PERSONE CHE CI GOVERNANO SI SONO FATTI I FATTI PROPRI.
Diffida dell'uomo a cui piace tutto,di quello che odia tutto, e ancor di più, di colui che è indifferente a tutto.

Johann Kaspar Lavater 

SIAMO NELL'ERA DELL'INDIFFERENZA SOCIALE DOVE NON CI SI CONOSCE, E DOVE OGNUNO PENSA AI FATTI PROPRI, IL NON ESPORSI E INTERESSARSI DELL'ALTRO è DIVENTATO UN MODO DI ESSERE E COMPORTARSI , NON CI INTERESSIAMO DEL PROSSIMO PER LE PAURE CHE QUESTO MODELLO DI SOCIETÀ E INFORMAZIONE CI PONE DAVANTI OGNI GIORNO MOSTRANDO IL LATO MAGGIORMENTE NEGATIVO DI QUELLO CHE ACCADE NEL MONDO .  UN MOTIVO VALIDO è TENER SOTTO CONTROLLO LE MASSE E I POPOLI, LE PAURE DI OGNI ESSERE UMANO SONO DETERMINANTI PER IL SUO CONTROLLO E DIVENTANO ESTREMAMENTE IMPORTANTI PER QUANTO RIGUARDA IL CONSENSO DI CHI CI INDICA LA STRADA DA DOVER SEGUIRE . IN QUESTO TIPO DI COMPORTAMENTO è RACCHIUSO TUTTO L'EGOISMO DELL'ESSERE UMANO.
IL POTERE DI DECIDERE PER LA VITA ALTRUI è UN IMMENSO POTERE, E OGGI POSSIAMO …

LE NUOVE REGOLE DELLA DISUMANIZZAZIONE

Le Nuove Regole della Disumanizzazione 



DISUMANIZZAZIONE DISUMANIZZARE DISUMANO .L'umanità perduta. Saggio sul XX secolo Una Civiltà che è finita e vuole rinascere a tutti i costi deve per forza fare i conti con dei cambiamenti più o meno faticosi e mirati . Il Cambiamento dal basso è il modo per ricominciare a respirare aria pulita e vivere una vita nuova fatta di valori e vita comunitaria impostato sul qui ed ora .

Come ci vogliamo comportare difronte al disastro perpetrato dalle società capitalistiche e del benessere sociale, che tramite questo democratico processo a per anni e anni creato in tutto il Mondo delle differenze e diversità con ben due modelli sociali di vita derubando disinformando e ghettizzando i popoli che non erano ammessi allo sviluppo economico e che non potevano difendere il loro territorio dagli abusi e soprusi delle colonizzazioni di quelle nazioni che ancora oggi la fanno da padrone obbligando le nazioni più deboli e svantaggiate ad entrare nel giro magico d…

RIBELLI NELL'ANIMA

La ribellione e le sue fasi è certamente da tenere inconsiderazione oggi .






Ribelli si nasce ribelli si muore


Essere vivi e sentirsi ribelli nell'anima riscontri della gioventù che tutti abbiamo avuto chi di più, e chi contare chi lo è ancora. Ribelli si nasce ribelli si muore.

La ribellione ti nasce da dentro è uno stato d'animo che trova forza e si alimenta da come ognuno percepisce e vive la propria vita solitamente dal non essere daccordo o  dal non trovarti a tuo agio in vari tipi di situazioni, o in sintonia con modelli di vita e opinioni che non ti appartengono e non si adattano al tuo stile e  modo di pensare. 
Esperienze di vita si accumulano  dentro di noi con esse prendono forma il proprio carattere e la persona che in determinate situazioni  fanno uscire la forma di ribellione che c'è in noi. 
Dire adesso basta questa è una vera ingiustizia più delle volte non basta.  
Periodi  dove vedi tutto in maniera diversa, dove non ti fai tanti problemi e snobbi o giudichi chi …