Passa ai contenuti principali

IL SISTEMA CAPITALISTICO VA FERMATO




















COSA VOGLIAMO E DESIDERIAMO DI PIÙ CHE ACCADA? 

COSA STIAMO ASPETTANDO 
CHE ACCADA OLTRE 
A QUELLO CHE è GIÀ ACCADUTO ? 

PONENDOCI QUESTE DUE DOMANDE NOTEREMO CHE LE RISPOSTE VANNO TUTTE E DUE NELLA STESSA DIREZIONE. 
IL SISTEMA VA FERMATO .

Guardarsi allo specchio non è mai  troppo tardi io credo.

Ognuno di noi si può dare ancora una volta la possibilità di cambiare atteggiamento se quello che vede non gli sembra coretto o non lo soddisfa più.

Come persona facente parte di un equilibrio che va ben oltre a noi stessi e al piccolo orticello che ci siamo costruiti siamo responsabili di quello che accade anche al di fuori del nostro orticello. 

Sicuramente nel rielaborare i nostri comportamenti e ammetterli all'inizio proviamo del disagio e della difficoltà.
Ma questi motivi non ci devono fermare.

Comprendere come mai abbiamo cosi tanta difficoltà nel essere noi stessi, è un'altra prova di come e quanto stiamo sbagliando oggi, essendo che continuiamo ugualmente a giustificare comportamenti alle volte taciti e alle volte no.

Molte volte spinti dal guadagno facile e interessi personali, nella nostra attuale vita sociale e di questa società diventiamo ciechi ed egoisti senza rendercene nemmeno conto, credendo perfino che tutto ciò sia di vitale importanza per le nostre abitudini e vite quotidiane. 

Essendo questo sistema impostato su il consumo e il produrre,ci facciamo prendere da esso vivendo una vita schematizzata come  in una spirale dove viene a meno la considerazione della persona intesa come essere Umano con dei Diritti e Tempi da esigere e con una  Vita sociale ed emotiva da costruire, senza dover per forza fare i conti ogni giorno con ciò che ai prodotto e con ciò che ai consumato.

Tutto per far accrescere il conto in banca l'immagine sociale che determina l'essere accettato o meno in questa società, dove quello che conta non è tanto cosa fai, ma è importante che ruolo di successo copri e quindi chi sei divenuto .

La perdita dei valori è concretamente quello che noi abbiamo barattato con il sistema capitalistico e benessere sociale .

Tutto si è capovolto il doverci rinunciare è la sfida vera che ci aspetta è la scelta che mette in discussione il modello capitalistico stesso,che fino ad ora a portato tutto questo benessere ma a caro prezzo compreso il nostro futuro costruito da una immagine falsificata di noi stessi che da più importanza all'avere che all'essere. 

Comportarci seguendo valori umani e interessi più nobili e con meno profitto economico personale oggi è il bisogno che l'umanità deve scegliere di agire e mettere in pratica. 

La gente per sentirsi uguale agli altri è disposta a vendere se stessa e fare di tutto per sentirsi accettata e alla pari, non può e non deve essere seguito come esempio.

L'essere umano dovrebbe contemplare e cercare nel suo animo di raggiungere una identità dalle basi ben più solide, con il ritorno ai Valori e Sentimenti che da sempre sono il simbolo di pace e amore fraterno ed equilibrio con la vita stessa, fatta da momenti unici e speciali e non da sfruttamento o frustrazione che come ricompensa creano esseri umani pieni di dolore e oddio .


Se tu pensi di essere ciò che non sei non ai raggiunto niente, solo chi non pensa di non essere arrivato ha raggiunto un punto di partenza, e si trova in sintonia e in equilibrio con se stesso e con la propria coscienza e anima, per in cominciare a conoscersi e comprendere meglio le scelte che ogni giorno facciamo. 


Non sentire e non credere  di essere  quando tu sei già quello che vuoi .
Noi miglioriamo il nostro cammino di vita ogni volta che non ci sentiamo sicuri ed arrivati. 


Comprendere questo modo di vivere la vita significa già ESSERE, sapendo che ogni giorno ti scontri con i tuoi limiti e fragilità .

QUELLO CHE  ASCOLTERETE IN QUESTO VIDEO SONO I COMPORTAMENTI CHE LA MAGGIOR PARTE DEGLI ESSERI UMANI METTONO IN ATTO E AGISCONO SIA IN MODO DEL TUTTO CONSAPEVOLE SIA INCONSAPEVOLMENTE OGNI GIORNO ....

by Mason Massy James 

Post popolari in questo blog

L'INDIFFERENZA è CONTAGIOSA

LE PERSONE CHE CI GOVERNANO SI SONO FATTI I FATTI PROPRI.
Diffida dell'uomo a cui piace tutto,di quello che odia tutto, e ancor di più, di colui che è indifferente a tutto.

Johann Kaspar Lavater 

SIAMO NELL'ERA DELL'INDIFFERENZA SOCIALE DOVE NON CI SI CONOSCE, E DOVE OGNUNO PENSA AI FATTI PROPRI, IL NON ESPORSI E INTERESSARSI DELL'ALTRO è DIVENTATO UN MODO DI ESSERE E COMPORTARSI , NON CI INTERESSIAMO DEL PROSSIMO PER LE PAURE CHE QUESTO MODELLO DI SOCIETÀ E INFORMAZIONE CI PONE DAVANTI OGNI GIORNO MOSTRANDO IL LATO MAGGIORMENTE NEGATIVO DI QUELLO CHE ACCADE NEL MONDO .  UN MOTIVO VALIDO è TENER SOTTO CONTROLLO LE MASSE E I POPOLI, LE PAURE DI OGNI ESSERE UMANO SONO DETERMINANTI PER IL SUO CONTROLLO E DIVENTANO ESTREMAMENTE IMPORTANTI PER QUANTO RIGUARDA IL CONSENSO DI CHI CI INDICA LA STRADA DA DOVER SEGUIRE . IN QUESTO TIPO DI COMPORTAMENTO è RACCHIUSO TUTTO L'EGOISMO DELL'ESSERE UMANO.
IL POTERE DI DECIDERE PER LA VITA ALTRUI è UN IMMENSO POTERE, E OGGI POSSIAMO …

LE NUOVE REGOLE DELLA DISUMANIZZAZIONE

Le Nuove Regole della Disumanizzazione 



DISUMANIZZAZIONE DISUMANIZZARE DISUMANO .L'umanità perduta. Saggio sul XX secolo Una Civiltà che è finita e vuole rinascere a tutti i costi deve per forza fare i conti con dei cambiamenti più o meno faticosi e mirati . Il Cambiamento dal basso è il modo per ricominciare a respirare aria pulita e vivere una vita nuova fatta di valori e vita comunitaria impostato sul qui ed ora .

Come ci vogliamo comportare difronte al disastro perpetrato dalle società capitalistiche e del benessere sociale, che tramite questo democratico processo a per anni e anni creato in tutto il Mondo delle differenze e diversità con ben due modelli sociali di vita derubando disinformando e ghettizzando i popoli che non erano ammessi allo sviluppo economico e che non potevano difendere il loro territorio dagli abusi e soprusi delle colonizzazioni di quelle nazioni che ancora oggi la fanno da padrone obbligando le nazioni più deboli e svantaggiate ad entrare nel giro magico d…

RIBELLI NELL'ANIMA

La ribellione e le sue fasi è certamente da tenere inconsiderazione oggi .






Ribelli si nasce ribelli si muore


Essere vivi e sentirsi ribelli nell'anima riscontri della gioventù che tutti abbiamo avuto chi di più, e chi contare chi lo è ancora. Ribelli si nasce ribelli si muore.

La ribellione ti nasce da dentro è uno stato d'animo che trova forza e si alimenta da come ognuno percepisce e vive la propria vita solitamente dal non essere daccordo o  dal non trovarti a tuo agio in vari tipi di situazioni, o in sintonia con modelli di vita e opinioni che non ti appartengono e non si adattano al tuo stile e  modo di pensare. 
Esperienze di vita si accumulano  dentro di noi con esse prendono forma il proprio carattere e la persona che in determinate situazioni  fanno uscire la forma di ribellione che c'è in noi. 
Dire adesso basta questa è una vera ingiustizia più delle volte non basta.  
Periodi  dove vedi tutto in maniera diversa, dove non ti fai tanti problemi e snobbi o giudichi chi …